Nazismo in Val di Susa

Pubblicato il da shitshop

Sicuramente ci ricordiamo tutti una parte della storia che riguarda la seconda guerra mondiale e di certo non ci sarà sfuggita di come la Germania invadeva gli altri stati e esercitava la propia cultura con il predominio militare.
Difficilmente ci sono state condizioni di mediazione,perche si sa al di la delle parole poi si usa la forza.
In Val di Susa sta avvenendo la stessa cosa.
Un intera vallata una parte non indifferente territorialmente del Piemonte (guarda a caso regione fortemente indebitata, e Torino in testa )non vuole questa TAV che di fatto non trasporterà più passeggeri ma solo merci.
O meglio tarnsiteranno solo merci perche non si fermeranno.
Quisquiglie.
Ma quello che rimane sukl tavolo è la volonta di queste persone che non vogliono questa opera e lo stanno dicendo e manifestando;ma coloro i quali dovrebbero prenderne atto ,sono sempre più lontani e dentro la loro
forma di interessi politica e di ritorno economico.
Come vedete niente è cambiato e sempre più il cittadino NON conta nulla.
I media poi strumentalizzano qualsiasi azione degli abitanti e il risultato e quello di allontanare sempre più gli interessi della propria vita delegandola agli interessi economici.
Senza mediare,senza capire e senza voler capire.
Proprio come i nazisti

Commenta il post