Viaggio a ritroso

Pubblicato il da shitshop

stamattina mi hanno detto che i miei post "ingastriscono"

Il mittente sosteneva il fatto che i fatti e le circostanze e pure l'architrave del post ha un suo essere ed è conclamato o sarà poi conclamato direttamente dalle agenzie oppure da un sottile quanto spontaneo ragionamento in essere.
Allora non dovrei più scrivere di questo,è stata la mia risposta?
No,no ,mi risponde,volevo solo scriverti la mia opinione.

La gente rifiuta a priori qualcosa che ha a che fare con la nostra quotidianità;per diversi motivi non lo vediamo o non lo vogliamo vedere e o sentire ,sperando che questo ci possa fare stare meglio.
Nell'ipotesi di disporre di una situazione economica molto agiata,invece di questo mi preoccuperei ancor di più.
Se lo stare bene è cosa da pochi vuol dire che lo stare male è di molti e alla fine non posso rinchiudermi in una bolla o in un quartiere blindato come in Brasile,perche vorrebbe dire che non avrei libertà,che lo stare male è sempre più aggressivo che la disperazione è sempre più vicina.

L'equilibrio è importante .
Il percorso da fare è lungo e irto di pericoli ma è chiaro che il sapere è una forma necessaria sicuramente per proteggersi.

Commenta il post