FB e planking

Pubblicato il da shitshop

 





La visibilità è la forma estremamente ricercata in questo mondo asociale ( come abbiamo letto nei precedenti post) con due regole fondamentali:

 

Eseguire questa visibilità nella maniera più assurda o al limite e conseguentemente renderla pubblica attraverso i social network .
Sia ben chiaro che NON è una richiesta del social network ma è chiaro che la situazione ha preso piede e NON mi sembra ci sia stato un intervento al vertice per annullare e /o limitare in quelche maniera questa forma di esibizionismo mortale.

Tanto per non dimenticare,i ragazzi che in diverse parti del mondo hanno compiuto omicidi nelle scuole suicidandosi poi a loro volta ,avevano fatto dichiarazioni esplicite sul canale del social network.

Cosi con questa filosofia del rendermi visibile e quindi maggiormente accettato,ieri in Australia,mentre eseguiva la pratica del PLANKING disteso su di una ringhiera di un balcone  al settimo piano , mentre il suo compagno lo filmava trasmettendolo in diretta su FB,è precipitato nel vuoto.

L'impatto è stato mortale.

La pratica del planking potrebbe essere in discussione,ma è evidente che la finalità,sia per questa pratica che per altre fino ad arrivare agli omicidi, è la visibilità internazionale.

Vi ricordate i ragazzi che si siucidavano con i gas di scarico o quelli che tiravano pietre dal cavalcavia?

I media hanno capito che per evitare "emuli" NON dovevano dare la notizie.
Ora non scrivo che non siano più successi,ma di certo se ci sono stati sono stati contenuti e non comunque massificati.

Quindi quando si vuole veramente risolvere il problema senza limitarne la libertà,le possibilità esistono e in un mondo sempre più tecnologico non dovrebbe essere un problema perche se invece lo è,vuol dire che la situazione è fuori controllo.

 
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post