Omologazione stupida

Pubblicato il da shitshop

Tempo fa una donna americana trapiantata in Italia e più precisamente nel Veneto,nel fare jogging è stata travolta da un treno in corsa.
Non perchè era non vedente ma perche nell'attraversare il passaggio a livello sbarrato .aveva l'iPod nelle orecchie e non ha sentito il fischio del treno.
Oggi tutti cercano socialità nella rete ma nel reale si isolano e non sanno più comunicare,non riescono più a tessere una comunicazione che sia tale,che abbia qualcosa di certo .
Zombi.
Non c'è più un'età e neppure una fascia sociale specifica: si va a piedi,in bicicletta in macchina e persino gli autisti di mezzi pubblici,hanno inserito gli auticolari,quando,è bene ricordarlo,il codice della strada  lo vieta.
Io non sono contrario alla musica ,ma credo che tutta questa forma di omologazione -sociale,alla fine porti inevitabilmente alla costruzione di gruppi ben definiti ed ad una forma di comunicazione molto ristretta e limitata e priva di confronto oggettivo.
Se si corre all'interno di un anello o di un circuito protetto,nulla poi vieta di indossarli e di rendere più piacevole l'atto della corsa,ma se vengono indossati per tendenza per correre in strada è la forma più sbagliata della sua interpretazione.
Cosi come in molti affrontano la corsa solo per poter indossarle.
C'è come una visione dove se non partecipi a queste forme di esteriotizazzione,sei completamente fuori dalla società.

Commenta il post