FB e le morti annunciate

Pubblicato il da shitshop

Una quindicina di anni fa,ve lo ricordate,c'è stata una serie di emulazioni che riguardavano ragazzi che si suicidavano con i gas di scarico della macchina.

Poi la stampa non ha più scritto di questo e un pò alla volta i suicidi in questa maniera si sono fermati.
Oggi invece,si vuol condividere il malessere e non potendolo fare quando si è in vita,perche questa società NON ascolta,lo si fa quando si vuiol morire.
Come già scritto FB è un danno per i ragazzi cosi come i cellulari solo che il mercato "tira" e allora non lo scrivono.
Ieri si è suicidato un ragazzo  e per farlo per raccogliere consensi e per raccogliere disapprovazioni,lo ha scritto su FB .
Nessuno ha preso in considerazione la cosa,perche l'importante è fare numero.
Alla fine si è tolto la vita nel silenzio più assoluto.
E  scontato che in questo caso manca un pò di tutto,ma se alla fine quello che rimane evidente e che per rendersi visibili in questa società devi fare un gesto ecclatante e avere a tua disposizione la possibilità di condividerlo con altri,perche in quel momento e solo in quel momento,la tua vita ha considerazione.
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post

iomarlene 12/13/2010 22:24

Per il più piccolo e più sentito della società ti ritrovi a fare gesti eclatanti..

nellabrezza 12/13/2010 20:28

già....oggi proprio ho letto che due ragazze minorenni non hanno 'pagato il taxi per "emulare" ruby, la escort che dopo essersi fatta portare in taxi da milano a genova ha piantato in asso il taxista senza pagare.

hanno detto che ruby per loro rappresenta una scelta "vincente"...

ma a me francamente non sembra così drammatico fb.
casi del genere ce ne sono sempre e sempre ce ne saranno.
non è che la visibilità rappresenti un problema in sè.
perchè invece fb è un modo per tenersi di più in contatto con gli
altri. 

altri sono i problemi che portano a queste scelte gravi. non è
colpa di fb.


ele