Le manipolazioni delle menti

Pubblicato il da Lo spirito e l'anima

Come certamente ve ne sare accorti,il panorama dell'informazione è passato da una linea ( Grillo,Rimborsi elettorali,Amministrative,Riforme,Suicidi,Equitalia ) ad un altro ( Terrorismo,Grecia,Recessione,Evasione fiscale )

Non è stata riportata da nessuna agenzia,da nessun media la copertina di TIME dedicata a Grillo e il relativo articolo stilato da un giornalista americano che niene ha a che fare con il Movimento cinque stelle.

I partiti quindi,in mancaza di idee e dopo la batosta presa  vogliono farsi dimenticare per quanto riguarda i rimborsi eletorali,per quanto riguarda le necessità dello Stato e Non vogliono in nessun modo essere associati ai suicidi in quanto stanno disconoscendo sotto diverse forme Equitalia,che è poi una loro creazione.

Tanto per essere chiari,i Comuni hanno preso in mano le riscossioni dei tributi,non per scavallarsi di questo ingombrate fardello statale,ma per poter gestire presto e subito i soldi in quanto le casse di tutti i Comuni i della maggior parte sono vuote e per il pareggio di bilancio,aspettando l'IMU,si cerca di fare  cassa presto e subito e non in 4 tranche ma in due e nel caso che NON paghi sarà poi EQUITALIA che si muovera nei confronti dell'inadempiante.

In sostanza non è cambiato nulla ; è solo stata cambiata la formula.

Come già scritto l'IVA restituita e i soldi della comunità europea "trovati" sanno di falso o di teleguidato perche come scritto è importante "deviare" l'attenzione su altri problemi,sulla cronaca,sul terrorismo perche distoglie le menti e alla fine paga sempre.

Come in passato alcune notizie caricate pagano " dovrebbero" pagare sempre ( perche tutto questo spazio mediatico al processo in corso contro sedicenti terroristi,quando i media  ne facevano a meno  come in passato per NON esaltarne le gesta?) solo che le cose sono cambiate e sono sotto gli occhi di tuti per quanto si cerca di nasconderle.

Nei solo primi 4 mesi di quest'anno le ore di cassa integrazione sono state 340 milioni,la disoccupazione è arrivata al 9,5% ( dichiarata ma non si sanno le cifre di quella reale ) la produzione è inesistente,i pensionati sono oltre 17 milioni e gli statali sono i una forte crisi d'identità e come scopo principale hanno quello di pensionarsi immediatamente prima che succeda come la Grecia.

Tutto questo in un debito pubblico che non smette assolutamente di aumentare ,tutto questo mentre il potere d'acquisto è stato polverizzato.

E siamo solo all'inizio

 

                                                            © Eugs Comunication's

 

 

EugsCopyBlog2

Commenta il post