L'incomunicabilità

Pubblicato il da shitshop

è la malattia del terzo millennio
L'assurdo è che non si riesce più a comunicare  direttamente o meglio che non si sà cosa dire e di conseguenza
si apostrofa,si taglia,si accorcia,si minimizza il termine,diminuendo automaticamente il lessico della lingua.
Anche i libri lo hanno capito e gli autori cercano  un linguaggio meno architravato,più "slang" per interagire con la mente del celebroleso.
Peravere un termine di paragone è sufficente leggere un classico ,un autore del "900 e un di quelli odierni .
A parte il fatto della mancanza di poesia,la stessa cronologia epica ne risente.
I traduttori difficilmente hanno una preparata cultura su gli autori e cercano la traduzione non inerente al periodo ,al passaggio,ma la traducono in un termine più in linea con quelli attuali.
Cosi non c'è più neanche bisogno di qualcuno con il quale condividere perchè in virtuale ci sono tutti.
Per questo tutto quello che è la conoscenza sta radicalmente cambiando:se non la stessa di certo il modo,la maniera

Commenta il post