Corto circuito

Pubblicato il da shitshop

Ieri ci sono stati gli scioperi di un sindacato  ma se chiedete a qualcuno che c'è stato il perche di questo sciopero o non lo sà oppure la colpa e sempre del Governo.

LA gente si fida ma coloro i quali sanno fanno i furbi
L'Italia è un paese commissariato e coloro che l'ahho voluto ora determinano le scelte del paese.
Un paese che è bene ricordarlo ha 2000 miliardi di debito e che paga di interessa all'anno 100 miliardi.
Questo debito non nasce ieri ma nel corso del tempo dove TUTTI,sindacati compresi, ne hanno preso parte e dove nessuno ha fatto qualcosa di reale per fermarlo.
La "correità" di un reato è data da coloro i quali indirettamente o direttamente vi partecipano : che poi le responsabilità andranno suddivise,va bane,ma di fatto non potevano non sapere.
La tragedia poi che si è compiuta a Torino dove si sciopera per questa manovra e al tempo stesso sul palco c'è il sindaco che ha inveito contro coloro i quali NON vogliono la TAV è il massimo.
Cioè, la TAV costa 22 miliardi di Euro,sarà ultimata tra VENT'ANNI e già da oggi,economisti di università ci dicono che NON servirà e che quindi questi soldi si potrebbero mettere da un'altra parte magari nel dorsale dell'economia italiana che sono poi le piccole aziende ma siccome  sia il sindacao che i partiti sono fuori e sopratutto NON beneficeranno di eventuali mazzette,quei soldi,NONOSTANTE il debito,vanno messi li,in Val di Susa.
Le cose però stanno per cambiare più rapidamente di quel che si poteva pensare:una volta via le Provincie,tocchera poi alla diminuzione dei coniglieri e assessori regionali,dell'azzeramento al finanziamento dell'editoria e dulcis in fundo alla riduzione della metà dei parlamentari odierni e rimodulazione dello stipendio e delle spese in chiave tedesca.

Per ultimo una corposa decurtazione dello stipendio e un tetto per tutti in chiave pensionistica.

Commenta il post