Atterraggio morbido e crisi sempre più profinda

Pubblicato il da Lo spirito e l'anima

esaurita la spinta emozionale dove i partiti tutti ci volevano marciare  ,dove le istituzioni pensavano di avere un buon ritorno di immagini,la chiusura del ciclo pedatorio ha riportato a terra e rimesso in moto i problemi di sempre .

Mi sto chiedendo a volte se ne vale la pena di scrivere di farmi leggere e di capire se questi messaggi alla fine hanno un senso:lo scrivo perche penso che ci sia molto egoismo ,molto opportunismo che ancora vivono e vegetano come se niente fosse,come se quello che è statop detto,provato e riprovato non ha senso.

Nell'immediato questa analisi si raffronta con il fatto che lo sciopero degli operai aderenti alla FIOM in quel di Chieti è stato ,guarda a caso,programmato durante la pedatoria Italia Germania.

Si è vero che tutti gli sciperi vengono appositamente calibrati sul fine settimana o nelle ultime ore di lavoro per dare maggiore consistenza mediatica all'adesione,ma quello di Chieti in un momento simile,è paradossale.

Da una parte il riintegro dei 140 lavoratori buttati fuori dalla Fiat,dall'altra la voce di Landini che si erge come paladino di questa nuova realtà è lo scoramento nel vedere che alla fine i problemi personali vengono dopo la partita cheè bene ricordarlo,vede 22 milionari correre dietro alla palla e che per quanto gli possa andare male,sempre milionari rimangono.

Ora che tutto questo è stato rimesso a terra,ora che la situazione economica di questo paese non è cambiata ,ora che il diritto al lavoro è un quiz a premi solo per pochi,cosa succederà?

Onestamente voglio andarmene da questo paese,perche come ho scritto e riscritto se è vero che il M5S rimane l'unica vera alternativa a questa realtà è altresi vero e lo è ancora di più dopo questa parentesi pedatoria.

Questo paese ha bisogno di essere azzerato e di essere ricostruito culturalmente in maniera radicale.

Questo stato che è stata la culla europea di invenzioni,di scoperte,di elaborazioni di grando geni e capitani dell'industria,non esiste più

Io non posso pensare che si perda tutto questo anzi che non se ne parli proprio.

                              ©  Eugs Comunication's

 

EUGS-Prima dicitura protezione Foto e testi

 

Commenta il post